Alimenti, bottiglie, lattine ... parte 1/2

k-ration dinner

Questa versione di razione K "Dinner" fa parte della categoria delle tre razioni k denominate "scatole Morale". 

Questo perchè prima del loro rilascio nel Maggio 1944 erano ancora confezionate con un packaging semplice, nella tonalità del cartone.

Poi, a partire dal Settembre 1943 si iniziò a pensare alla progettazione di un nuovo pacchetto, che doveva essere colorato ed accattivante per poter essere maggiormente invitante per il soldato.

Inoltre il poter inserire colori diversi per i tre tipi di razione facilitava di molto la produzione industriale, favorendo un processo più fluido, con meno errori e più produttivo.

Alla K-Dinner fu dato il colore BLU

Al suo interno tolto il cartone esterno, ne troviamo un altro cerato.

Quest'ultimo serviva per poter reggere e proteggere il contenuto dall'umidità e dalle condizioni impervie che si potevano avere sul campo di battaglia. 

Aprendo questa, possiamo estrarre il contenuto che in questo caso contiene:

  • -Scatoletta di "Cheese with bacon" con chiavetta di apertura, il tutto inserito in una sottile custodia di cartone;
  • -Piccolo cucchiaio in legno;
  • -Sigarette Chesterfield da 4pz;
  • -Un chewing gum by "Beech Nut";
  • -Pacchetto di fiammiferi da 10pz con istruzioni di difesa per la malaria;
  • -Pacchettino in cellophane con due confezioni di biscotti (Sunshine IV e Nabisco, questi prodotti dalla National Biscuit Company) + barretta di cioccolato + 4 zollette di zucchero + bustina di limonata o aranciata solubile.

Questa versione esaminando il contenuto è databile attorno ad inizio 1945.

Nello specifico la razione fu confezionata dalla Kellogg Company.

Tutte le razioni k a seconda del periodo di produzione possono variare il loro contenuto a seguito di miglioramenti ed inserimento di prodotti diversi. 


k-ration breakfast

Questa seconda versione di K-ration appartenente alla serie di packaging "morale", conteneva la razione della colazione.

Come precedentemente visto la confezione è composta dai soliti due cartoni, dove però qui, nell'esemplare che ho a disposizione non è più possibile separarli. 

Questo capita spesso, penso a causa delle condizioni in cui sono state conservate. 

Un'ambiente a lungo troppo caldo (ricordiamo anche che ha più di 70 anni il materiale) fa sciogliere la cera di protezione del cartone interno che si fonde con quello esterno rendendone cosi impossibile la separazione.

Alla K-Breakfast fu dato il colore BORDEAUX.

Al suo interno (anche se non completa al 100%) troviamo:

  • Ciò che resta della scatoletta contenente Meat and Eggs con il contenuto cristallizzato;
  • Due confezioni di biscotti Nabisco e Chatta K-4;
  • Fruit bar;
  • Bustina di caffè solubile;
  • Pacchettino da 4 sigarette by Camel;

Mancante delle zollette di zucchero e chewing gum.

Databile ad attorno fine 1944, prodotta dalla Patten Food Products, Chattanooga,  Tennessee.

Tutte le razioni k a seconda del periodo di produzione possono variare il loro contenuto a seguito di miglioramenti ed inserimento di prodotti diversi. 


K-RATION supper

Questa versione di razione K "Supper" fa parte della categoria delle tre razioni K denominate "scatole Morale". 

Anche in questo caso come la versione "breakfast" (qui presentata) i due cartoni di contenimento e protezione non sono più separabili. 

Alla K-Supper fu dato il colore VERDE.

Questa versione la possiamo collocare come ultimo pasto della giornata anche se spesso poteva essere invertito con la Dinner. 

Al suo interno (anche se non completa al 100%) troviamo:

  • Scatoletta contenente Beef and pork loaf datata 6-1944 con chiavetta;
  • Due confezioni di biscotti K-2 Bremer e K-3 Nabisco;
  • Pacchettino di carta igienica by Scott paper Co;
  • Chewingum Wrigley's spearmint;
  • Pacchetto di sigarette Chesterfiled da 4 pz;
  • Brodo in polvere solubile;
  • Barretta di cioccolata prodotta dalla "Peter Cailler kohler swiss chocolates Co. Inc.

Purtroppo su questo ultimo pezzo ho dovuto ricondizionarlo in un cellophane poiché con il tempo la cioccolata si è polverizzata deformando totalmente la confezione originale, quindi questo è stato l'unico modo per poterla ancora conservare senza perderla definitivamente.

Mancante delle zollette di zucchero.

La versione esaminando il contenuto è databile attorno a fine Dicembre 1944.

Nello specifico la razione fu confezionata dalla Kellogg Company.

Tutte le razioni k a seconda del periodo di produzione possono variare il loro contenuto a seguito di miglioramenti ed inserimento di prodotti diversi. 


us army field ration c - b unit 1942

La razione da campo "C" è stata sviluppata nel 1938 ed ha subito test nel corso del 1940 per poter definire il meglio possibile i contenuti di essa. 

La razione C era composta da 6 lattine che dovevano servire al soldato per un pasto completo della giornata. 

Tre lattine erano le "M-Unit" (meat), quelle destinata ad un pasto caldo, che dovevano essere riscaldate e contenevano carne.

A queste tre, ve ne erano altrettante da consumare assieme ed erano le "B-Unit" (bread), ovvero composte da un pasto di accompagnamento "freddo" che poteva essere consumato tale e quale.

Mentre le razioni M-Unit potevano variare nel contenuto le B-Unit all'inizio furono standard.

Esse contenevano essenzialmente :

  • -5 biscotti tondi
  • -3 tavolette di zucchero
  • - 1 bustina di caffè solubile
  • -4/5 caramelle dure

Nelle prime versioni i contenuti erano divisi per peso  e riportati sul fronte della scatoletta, più tardi si indicarono (come in foto)  senza.

Solo ad inizio 1942 subirono una variazione per quanto riguardava la "bevanda".

Il caffè venne lasciato nella scatoletta riservata alla colazione, la limonata a quella del pranzo e una busta di cacao solubile a quella della cena.

Non vi erano scritte precise a dividere le scatolette per i vari pasti, ma un'indicazione sul contenuto della bevanda al di sopra nella latta.

Quella in foto è datata Ottobre 1942 e riporta le lettere finali "CB".

Queste ci indicano che la bevanda contenuta è cacao e quindi riservata alla sera.

Al di sotto della lattina vi era saldata la chiavetta per l'apertura della linguetta, che spesso veniva persa; nelle prime versioni ne veniva sempre inclusa un'altra di scorta all'interno.

Le lattine erano a finitura dorata, ormai questa in foto ha perso totalmente la laccatura, ma conserva ancora ben leggibili le scritte. 

Proveniente dalla Francia.


Hershey's chocolate bar box

A partire dal 22 agosto 1942 la Hershey's Chocolate Company si aggiudicò la produzione di tavolette di cioccolato per l'esercito degli Stati Uniti, sia in speciali razioni individuali che all'interno di razioni d'emergenza con determinate caratteristiche. 

Il lavoro della Hershey's durante il periodo bellico fu eccellente:

 si dovette aumentare i turni di lavoro, lavorando 7 giorni alla settimana interrottamente, pur mantenendo un perfetto equilibrio tra produzione e qualità.

Come già abbiamo visto queste cioccolate non erano affatto appetitose, questo per far desistere il soldato a consumarle precocemente e porlo cosi ad una consumazione prettamente d'emergenza.

Ma assieme a queste (razione D e Tropical) la Hershey's forni in modo continuativo anche confezioni di tavolette normali di cioccolato al latte confezionate singolarmente all'interno di scatole di cartone come questa. 

Del tutto simili a quelle civili, fornirono anche un supporto morale come prodotto dolciario durante gli approvvigionamenti presenti ad esempio nei campi base, sempre come razionamento, oppure nei campi ospedale.

Il box è contrassegnato con "Item No.104" contenente 24 barrette e marcato Reg.Us.Pat.Off.

Nella foto d'epoca (NARA) si notano sul banco scatole di barrette Hershey's (similari) non di produzione militare essere consegnate ad alcune WAC.

Scattata in Francia 1944.


Barretta di Cioccolato by Hershey's

Il cioccolato militare è parte delle razioni standard delle forze armate statunitensi sin dal 1937 e viene distribuito alle truppe come parte della dotazione di base delle razioni da campo (o razioni da combattimento) e dei "pacchi vari" (sundry packs).

Le razioni di cioccolato servono a due scopi: come incoraggiamento per il morale delle truppe e come razione di emergenza altamente energetica e di formato tascabile. Le razioni di cioccolato militare sono fatte spesso in speciali lotti secondo le specifiche militari, per quanto concerne peso, dimensione e durata.

Qui in foto quella prodotta dalla Hershey's Chocolate Corporation per climi tropicali adottata nella Seconda Guerra Mondiale, che doveva resistere senza sciogliersi anche a +50 gradi Celsius.

Conservata sottovuoto.


ration type d- 1st version [full box]

Avevamo già visto in precedenza (qui sotto) tutte le caratteristiche principali di questa "D ration" ma in una versione diversa da quella che è qui presente. 

Nello specifico, la precedente (in cui vi è il solo involucro) è una versione più tardiva rispetto a questa.

Infatti la razione D che abbiamo qui, è una di quelle prodotte a partire dal novembre del 1942,completa.                                                                                                      Come si nota a differenza dell'altra non riporta sul retro del pacchetto le indicazioni contro la prevenzione della malaria, ed ha sul fronte la scritta completa " US ARMY FIELD RATION D". (Altre versione più rare vennero prodotte con specifica USMC)

Altra particolarità, gli ingredienti sono scritti sempre sul fronte e non sul lato, con chiare specifiche alla presenza nella cioccolata di vitamina B1 per la prevenzione della malaria.

Il cartoncino è sempre cerato e la cioccolata confezionata in cellophane.

La razione era da utilizzarsi in caso di emergenza quando non era possibile avere razioni standard.

Prodotta dalla Hershey Chocolate Corp.


Ration type D-2nd version [only box]

Questa è sicuramente una delle razioni più conosciute, ma anche una di quelle più rare ormai da trovare.

Si tratta esattamente della "Ration Type D" (inizialmente chiamata "Logan Barre");

razione standard dell'esercito americano di coccolato prodotta dalla nota Hershey's ancora oggi attiva nel settore dolciario. 

Questa barra di cioccolato è frutto dello studio e della sperimentazione partita nel lontano Aprile 1937 tra l'azienda e il capitano Paul Logan capo del Us Army General Quartermaster.

La barretta da produrre doveva avere certe particolarità, quali:

-Non pesare più di 4 once (circa 113 grammi);

-Avere il sapore di una "patata bollita" per non essere troppo appetibile dai soldati;

-Alto contenuto energetico;

-Resistere ad alte temperature;

Il frutto di tutto il lavoro fu un successo, che portò la Hershey a produrre tra il 1940 e 1945 la bellezza di oltre tre miliardi di barre.

Questa in foto è di recente ritrovamento (2015) durante uno sgombero di un solaio in provincia di Modena, il che la rende davvero fortunata ad essersi conservata cosi in tutti questi anni, calcolando che la confezione è vuota ma integra.

La versione del cartoncino è la seconda, ovvero quella prodotta nel 1944, riportante sul retro le indicazioni per la protezione per la malaria.

Notare la completa ceratura ancora ben presente del cartone.


nescafe' k ration

Sebbene la razione di caffè solubile apparse per la prima volta nella razione K nel 1942 non ebbe molto successo tra i soldati, questo a causa delle scarse qualità organolettiche della bevanda, a tal punto di volerla quasi del tutto sostituirla con altre bevande come la cioccolata.

Solo nel 1944 con l'arrivo del nuovo packaging chiamato comunemente "razione-morale", si iniziò ad introdurre nella razione della colazione il caffè solubile prodotto da Nestlès.

Quest'ultimo ebbe subito un ottimo riscontro sia dai test effettuati precedentemente che sul campo. 

La bustina conteneva 5 grammi di preparato.

Sul retro della confezione erano riportate le modalità di utilizzo.

Le bustine di alluminio venivano preparate dalla "Henry Heide Inc." ancora oggi attiva, anche se con altro nome.

Questa in foto e integra con tutto il suo contenuto.


Orange Juice powder

Questo frammento, componeva una piccola bustina, contenente in origine un succo d'arancia in polvere da sciogliere in 2\3 di acqua calda all'interno della borraccia.

La troviamo inserita nelle razioni K assieme a caramelle, caffè in polvere, biscotti, cracker ecc.. che avevano come obiettivo quello di assicurare al soldato almeno 3000 calorie al giorno.

Queste bustine sono da scavo, trovate in una "buca rifiuti" dalle parti di Bologna, non sono il massimo dello splendore, ma per essere stata 70 anni sotto la terra non si può pretendere di più.

Restano ancora abbastanza leggibili le scritte.

Questo succo era prodotto da due aziende:

-La Miles Laboratories nell'Indiana, oggi è una divenuta una consociata di Bayer;

-Sunway Fruit Products nell'Illinois;

Sulla bustina erano riportate sia le modalità di utilizzo che gli ingredienti.


Barrington Hall coffee

Questa piccola latta conteneva circa 30 grammi di caffè solubile in polvere, da sciogliere in acqua tiepida o calda.

Prodotta dalla Baker Importating Co. e denominato Barrington Hall, questo alimento faceva parte delle razioni dell'esercito americano, dopo che l'esercito stesso assunse proprio l'azienda Baker come fornitore, non solo di caffè solubili ma anche per la produzione di razioni k.

Da scavo, restaurato con acido ossalico per quanto è stato possibile, provenienza Linea Gotica Bolognese, Sasso Marconi.


Nescafè

Bella latta di "Nescafè" da scavo in Italia, molto rovinata, ma con il suo fascino, praticamente era un caffè solubile preparato dalla Nestlè.

Trattata con acido ossalico.


Latta " Salted Peanuts Cocktail"

Lattina di noccioline salate, che faceva parte del razionamento della "pasticceria", queste razioni si potevano avere a intervalli regolari assieme ad esempio a confezioni di caramelle. 


Cookies ration (biscotti)

Confezione ancora sigillata di biscotti in latta dorata, marcata per la Marina americana.

Sono abbastanza diffuse, datata 1945.


Chewingum wrigley Juicy Fruit

Durante la seconda guerra mondiale, il presidente dell'azienda Filippo Wrigley ha portato una mossa insolita per sostenere le truppe americane e proteggere la reputazione dei marchi della società, introducendo cosi le gomme da masticare come razione per l'esercito.

A causa del razionamento elevato in tempo di guerra, Wrigley non poteva garantire un'alta qualità sia per l'uso civile che militare.

Quindi, piuttosto che compromettere l'alta qualità che la gente si aspettava, la società di Spearmint Wrigley, Doublemint ® e gomma Juicy Fruit ha eliminato la produzione del mercato civile e dedicato tutta la produzione di questi marchi alle Forze Armate degli Stati Uniti.

Una rarità in questo stato di conservazione.

Proveniente dagli States.


Caramelle Charms 1940

Bella confezione di caramelle "Charms" originali, confezione datata 1940 reg.us.pat.off.

Questo pacchettino lo si trovava nelle razioni di

emergenza, da montagna e certe della "K."


Scatola di biscotti "C RATION"

Questa scatola in cartone è il risultato di un piccolo restauro da me eseguito per salvare ciò che era destinato inesorabilmente ad essere perduto per sempre.

Ritrovata in Italia, nella zona Albareto, al confine tra Emilia e Liguria, rappresenta una scatola che doveva contenere un razionamento "C" di biscotti quadri, prodotti in America dalla Sanitary Food Manufacturing CO.

Presumibilmente vista la tipologia di involucro e la ditta produttrice è facile che fossero prodotti destinati alla Resistenza, paracadutati come approvvigioni assieme a munizioni ed altro materiale anche inglese.

Davvero rara, presenta anche cuciture ai lati, forse per un probabile riutilizzo, che ha garantito la sua conservazione fino ad oggi. 


Carta igienica Razione "K"

Ebbene si... Carta igienica contenuta nella razione "K" modello "supper", si presenta abbastanza conservata ed ha mantenuto un'estrema morbidezza.

Totale 11 fogli.