Materiali vari di epoche diverse non ww2

manifesto di avvertimento ordigni inesplosi

Questo manifesto di grandi dimensioni (circa 100 x 70 cm)  fa parte di altrettanti manifesti editi a scopo d'informazione ed educazione di propaganda antinfortunistica, rivolti in particolar modo a ragazzi e bambini nell'immediato dopoguerra. 

Esistono per lo meno altre 4-5 tipologie di queste grandi locandine che venivano poste nelle scuole a partire dagli anni '50.

Quella che vediamo qui presentata è sicuramente la più famosa, in cui tante persone che fino agli 70' andarono a scuola negli istituti elementari non l'avranno di certo dimenticata. 

Le campagne d'informazione si resero necessarie a causa dell'elevato numero di bambini che trovandosi (inconsapevolmente) un ordigno bellico fra mani, finivano per essere mutilati o uccisi dalla deflagrazione dello stesso.

Ragion per cui, bisognava il più possibile fare vedere e conoscere le forme delle bombe più comuni che si potevano incontrare al fine di non scambiarle per giocattoli o altro materiale di svago. 

L'elenco dei ragazzi mutilati o uccisi in Italia dopo la fine della Seconda Guerra Mondiale, porta cifre altissime, testimoni di una guerra che ancora continuò a mietere vittime innocenti.

Edito dal Ministero della Difesa Esercito.


Frammento muro di Berlino

Piccolo frammento del muro di Berlino, recuperato ad un mercatino delle pulci assieme al suo certificato di autenticità del Colonnello Breg comandante il 42° reggimento di fanteria, che intraprese una missione di tregua e controllo nel 1989 alla caduta del muro di Berlino, prima di essere sciolto nel 1991.

Questi pezzi, purtroppo non hanno un alto valore, in quanto non si può avere la certezza certa che il pezzo sia originale, ciò poi, sommato alla quantità enorme di frammenti in giro per il mondo provenienti dal muro, lo rendono poco appetibile.

Con firma autografata anastatica.


Ogiva 105mm

Bella ogiva di produzione americana da 105mm che era assemblata assieme al suo bossolo ed utilizzata sul cannone pesante M101 howitzer.

Dalle scritte impresse si capisce che era un proiettile caricato con una carica ad alto potenziale (TNT).

Presenta ancora una buona quantità di colore, datato 1952, essendo di provenienza Italiana è probabile che possa far parte di lotti ceduti dagli Stati Uniti all'Esercito Italiano prima della produzione interna.

COMPLETAMENTE VUOTO,INERTE 100%


Razione vietnam b-2 unit

Razione B-2 Unit datata 12-61 epoca Vietnam.

La confezione si presenta perfettamente sigillata anche se un po rigonfia.

Dalle scritte impresse all'interno ci dovrebbero essere dei crackers e formaggio.

Io non l'assaggerei.

 Non so voi...


Bandoliera Garand

Bella e completa bandoliera porta clip per fucile semiautomatico Garand.

Compresa di spilla e cartoncini di imballo.

Purtroppo reputo questo pezzo "post-bellico" a causa dei marchi riportati direttamente sulla stoffa della bandoliera (quelle belliche contenevano i marchi su un fogliettino) e per la colorazione in OD7.